Archivio per ‘eventi’ categoria

25 aprile 2016 – Festa della Liberazione

20 aprile 2016

locandina anpi 25 aprile 2016

Incontro Pubblico VOTA SI Referendum trivelle 17 aprile 2016

14 aprile 2016

In vista della chiusura della campagna referendaria, la Sezione ANPI “Fratelli Carucci” di Martina Franca invita tutti i cittadini a partecipare all’incontro pubblico di venerdì 15 aprile 2016.

Interverranno:
Daniela Spera (coordinamento No Triv – Terra di Taranto)
Giancarlo Girardi (Libera)
Pino Sgobio (PCdI)
Pino Fedele (SEL – Sinistra Italiana)

Modera:
Roberta Signorile (ANPI – Martina Franca)

incontro pubblico Anpi referendum trivelle

 

 

Volantino Informativo Anpi Martina – REFERENDUM ABROGATIVO DEL 17 APRILE 2016

6 aprile 2016

REFERENDUM ABROGATIVO DEL 17 APRILE 2016

stop trivelleCosa si vota?

Il quesito referendario chiede di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo.

Se vince il Sì cosa accade?

Le società già in possesso delle autorizzazioni possono operare fino alla scadenza “naturale”, fissata al momento di rilascio delle concessioni.

È vero che sono a rischio migliaia di posti di lavoro nel caso vincesse il Sì?

Un’eventuale vittoria del “Sì” non farebbe perdere alcun posto di lavoro: neppure uno. Un esito positivo del referendum non farebbe cessare immediatamente, ma solo progressivamente, ogni attività petrolifera in corso. Inoltre nulla vieta la ricollocazione in attività ecosostenibili dei lavoratori interessati.

È necessario andare a votare?

Nelle Consultazioni referendarie l’astensione equivale al NO ovvero a lasciare tutto com’è.

Risulta utile però ricordare ciò che dice la Costituzione Italiana in merito all’esercizio del Diritto di voto:

ART. 48: Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età. Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.

Inoltre, va ricordato che un Referendum è valido solo se vota il 50% + 1 degli aventi diritto, pertanto chi si astiene non si rende partecipe del futuro del nostro Paese e vanifica l’investimento economico dello Stato per garantire uno strumento di democrazia diretta quale il Referendum.

L’esito del Referendum che effetti avrà sul futuro dell’Italia?

La partecipazione dei cittadini alla vita politica ha già “costretto” il governo italiano a modificare la legge preesistente accogliendo alcune indicazioni dei Comitati Referendari. Nel settembre 2015 sono stati depositati 6 quesiti referendari, tutti dichiarati ammissibili dalla corte costituzionale, ma andremo a votare solo per uno di questi per effetto di modifiche correttive introdotte con la Legge di stabilità 2016.

Se vince il Sì possiamo indicare la nostra volontà di modificare in senso ecocompatibile la strategia energetica futura dell’Italia.

Vogliamo spezzare il ricatto lavoro-salute e lavoro-ambiente messo in atto dalle multinazionali in combutta con i governi capitalisti.

Rivoltare questo sistema è un diritto-dovere di ogni cittadino per dimostrare che Salute, Ambiente e Lavoro possono coesistere e far sì che la ricchezza prodotta sia restituita all’intera società e non solo alle tasche di pochi affaristi.

Per questi motivi, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Sezione “Fratelli CARUCCI” invita a votare al Referendum del 17 aprile 2016.

scheda di voto referendum 2016 matita

(clicca QUI per scaricare il volantino)

25 aprile 2015 – tutte le iniziative

13 aprile 2015

AL VIA IL CALENDARIO DI APPUNTAMENTI PER I FESTEGGIAMENTI DEL 70° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE D’ITALIA

 

Il Comitato Bella Ciao Puglia, l’ANPI di Martina Franca, Arte Franca – Laboratori Urbani e MartinaNews, in collaborazione con il Comune di Martina Franca, organizzano, a partire dal 19 aprile sino al 25, “ORA E SEMPRE Appunti di resistenza quotidiana”.

Mercoledì 15 aprile ricorre il quinto anniversario della nascita del Comitato ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Martina Franca: un traguardo importante che quest’anno, insieme con il Comitato Bella Ciao Puglia, i Laboratori Urbani Arte Franca e MartinaNews, ha permesso di creare un ricco programma di iniziative dal titolo  “ORA E SEMPRE appunti di Resistenza quotidiana”. Incontri, proiezioni, banchetti, dibattiti e interviste per celebrare il settantesimo anniversario della Liberazione dal NaziFascimo.

La Resistenza, come suggerisce il titolo, non va solo celebrata e ricordata, ma va vissuta ogni giorno, nelle Resistenze di oggi. Migranti, mafie, inquinamento, sono solo alcuni significativi esempi di questioni su cui si concentra la lotta resistente, consapevole, autentica, dei partigiani dei nostri tempi. “Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è il peso morto della storia”, diceva Antonio Gramsci.

A Martina Franca i settant’anni dalla Resistenza si festeggiano ricordando e ascoltando dal vivo le esperienze del Partigiano “Brindisi”, Pietro Parisi, durante un aperitivo musicale a Manufacta, domenica 19 aprile e assistendo al documentario “Le memorie degli Ultimi” di Samuele Rossi, in proiezione giovedì 23 aprile presso la Sala Consiliare del Palazzo Ducale di Martina Franca. A seguire la testimonianza di Luciano Marescotti, protagonista della Resistenza. E sempre nella Sala Consiliare il 25 aprile, alle ore 17.30, si terrà un dibattito con la presenza di Vito Leli, docente di Storia e Filosofia, Federico Cuscito di Rivoltà la Precarietà, Abu Moro, rifugiato politico, Alessandro Marescotti di Peacelink e Anna Maria Bonifazi, di Libera.

Le iniziative si inseriscono in un calendario più ampio di eventi, promosso dall’Amministrazione Comunale: si parte dalla mostra su Matteotti, inaugurata a Palazzo Ducale l’11 aprile scorso con la presentazione del libro sul deputato socialista morto ammazzato dai fascisti, “Il delitto Matteotti. Il mandante”, scritto dal locorotondese Mario Gianfrate, per continuare con il gemellaggio tra l’I.C. “Chiarelli” e l’I.C. San Polo in Torrile (PR) e con l’Arcimarcia del 25 aprile.

Sempre nella mattinata del 25 l’Amministrazione poserà una lapide in pietra per ricordare i caduti partigiani durante la guerra di Resistenza alle truppe nazi-fasciste che hanno occupato l’Italia. Un piccolo gesto in piazza Vittorio Veneto per ribadire che “l’indifferenza è il peso morto della storia”.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito.

 clicca sull’immagine per leggere il programma completo

25 aprile 2014 ★ Festa della Liberazione – Martina Franca

14 aprile 2014

Celebrazione del 69° anniversario della LIBERAZIONE dell’Italia dal nazifascismo:

Città di Martina Franca – Assessorato al Diritto allo Studio e alle Attività Culturali

Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato di Martina Franca

Istituto Alcide Cervi – Città di Gattatico (RE)

Istituto Comprensivo Statale “Chiarelli” di Martina Franca

Accademia Musicale Mediterranea di Martina Franca

***

PROGRAMMA

25 APRILE 2014

★ ore 10.00 Piazza Maria Immacolata: “ARCIMARCIA” (manifestazione podistica non competitiva organizzata dalla UISP “Valle d’Itria”)

★ ore 18.00 Palazzo Ducale – Sala Consiliare: CELEBRAZIONE UFFICIALE CON INTERVENTO DEL SINDACO DI MARTINA FRANCA DOTT. FRANCO ANCONA

★ ore 19.00 Palazzo Ducale – Sala Consiliare: CONCERTO PIANISTICO DI PAOLO LEONE (a cura dell’Accademia Musicale Mediterranea)

2 MAGGIO 2014

★ ore 9.30 Palazzo Ducale: “MEMORIA IN CAMMINO” (a cura dell’Istituto Alcide Cervi di Gattatico e dell’Istituto Comprensivo “Chiarelli” di Martina Franca)

locandina 25 aprile 2014

celebrazioni 25 aprile 2014 – Anpi Martina Franca

Di seguito il video dell’intervento della coordinatrice dell’Anpi Martina Franca ALESSANDRA MANCA

Dalla terra i germogli della rivolta antifascista

13 dicembre 2013

“Dalla terra i germogli della rivolta antifascista” – libri, storie e poesie dell’antifascismo meridionale.

“Dalla terra i germogli della rivolta antifascista” – libri, storie e poesie dell’antifascismo meridionale.

Il mezzogiorno d’Italia, da sempre relegato in secondo piano per quanto riguarda le lotte al fascismo e di Resistenza, in realtà ha partorito personaggi, purtroppo poco conosciuti, che hanno capeggiato rivolte ed insurrezioni antifasciste, pagandone le conseguenze molte volte anche con la propria vita.

È proprio dalla terra, fonte di vita di molte famiglie del sud Italia, che sono nati i primi germogli della lotta al fascismo, grazie ai quali si sono poste le basi per la crescita dell’albero della democrazia e della libertà dai soprusi.

Figura emblematica in tale contesto è quella di Angelo Antonicelli, contadino di Massafra che, per niente impegnato socialmente in gioventù, maturò nel corso della sua vita una coscienza e consapevolezza politica tale da portarlo a pagare con anni di prigionia la sua ribellione contro le ingiustizie e le prepotenze del periodo fascista.

Nello stesso periodo in cui Antonicelli si trovava in carcere, a Martina Franca circa quattromila contadini, stanchi delle imposizioni del podestà Davide Carrieri, incendiavano la casa del fascio e tenevano a lungo la città in stallo, favorendo un provvedimento ministeriale che determinò la chiusura della sezione locale del Partito Nazionale Fascista.

Per meglio conoscere questi nostri conterranei di cui poco si parla ma che rappresentarono e rappresentano simboli della lotta meridionale, l’ANPI di Martina Franca organizza un’incontro per venerdì 20 dicembre alle ore 18 presso la suggestiva Casa Cappellari – Ex Ospedaletto, all’interno della mostra mercato di natale “Manufacta”.

Nel corso dell’evento sono previsti gli interventi di Alessandra Manca (Coordinatrice dell’ANPI di Martina Franca), Giancarlo Girardi (curatore del libro “Il Sovversivo”) e Ferdinando Dubla (Storico del Movimento Operaio e autore del libro “Insurrezione o attesismo – La rivolta di Martina Franca del 3 aprile 1930).

Filippo Carrozzo leggerà alcune poesie di Rocco Scotellaro e Cesare Teofilato

Inoltre, saranno lette dall’attore Filippo Carrozzo alcune poesie di Rocco Scotellaro e Cesare Teofilato; il primo, poeta, scrittore e politico lucano, le cui opere sono strettamente collegate alla società contadina, fu tra i maggiori promotori della Riforma Agraria del Sud e sindaco di Tricarico; il secondo, storico e politico socialista, fu sindaco di Francavilla Fontana e insegnante alla soglia dell’anarchia negli anni del regime fascista e venne arrestato e condannato perché contestò duramente la Riforma Gentile che imponeva al personale docente l’obbligo dell’iscrizione al Partito Nazionale Fascista.

Foto e video della Presentazione del Libro “Il Sovversivo” – 30/11/2013

2 dicembre 2013
locandina presentazione libro "Il Sovversivo" di Anpi Martina

locandina presentazione libro “Il Sovversivo” di Anpi Martina

Servizio andato in onda giorno 18/12/2013 su emittente televisiva locale TELETRULLO – TG MartinaNews

http://youtu.be/xXB2sFUEp5Q

Presentazione del libro “Il Sovversivo” di Angelo Antonicelli

26 novembre 2013

locandina presentazione libro "Il Sovversivo" di Anpi Martina

Il Comitato ANPI di Martina Franca comunica che sabato 30 novembre alle ore 18:00 presso la “sala degli Uccelli” del Comune di Martina Franca verrà presentato il libro “Il Sovversivo – memorie di un contadino di Massafra” di Angelo Antonicelli, un libro sull’Antifascismo tarantino e massafrese.

Il sovversivo è la storia raccontata da chi la storia l’ha vissuta e sofferta, in silenzio, vilipeso, ignorato. Il sovversivo è la testimonianza della vita di un contadino semianalfabeta di Massafra che decide di impegnarsi socialmente per uscire dallo stato di sfruttamento e di oppressione, pagando duramente la sua identità comunista durante il fascismo.

All’iniziativa, organizzata dal Comitato locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e che gode del Patrocinio del Comune di Martina Franca, interverranno: la Dott.ssa Alessandra Manca – coordinatrice dell’Anpi Martina; la Dott.ssa Silvana Pasanisi – scrittrice; Giancarlo Girardi – curatore dell’opera letteraria; il Prof. Ferdinando Dubla – Storico del Movimento Operaio; il Prof. Vincenzo Monaco – Storico e già Preside del Liceo Statale “Tito Livio” di Martina Franca; il Prof. Antonio Scialpi – Assessore alle attività culturali del Comune di Martina Franca e il Sen. Giovanni Battafarano – Presidente dell’Anpi Taranto.

Durante la presentazione, ad ingresso libero, sarà allestito un banchetto presso cui acquistare il libro e ricevere materiale informativo dell’Anpi.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Per maggiori informazioni è possibile collegarsi al sito dell’Anpi Martina: http://anpimartina.myblog.it/ o alla pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/542438552512956 .

Martina Franca, 26/11/2013